REGIONE EMILIA-ROMAGNA

L’Emilia-Romagna è una regione italiana situata nella parte nord-orientale del paese, con una popolazione di 4.445.049 abitanti. È nota per avere uno dei PIL (Prodotti Interni Lordi) più alti tra le regioni italiane e tra i più alti al mondo.

SACE

SACE in Emilia-Romagna si riferisce al sistema di accreditamento e certificazione energetica degli edifici nella regione. È un’iniziativa gestita dalla Regione Emilia-Romagna volta a regolamentare e migliorare l’efficienza energetica degli edifici attraverso la certificazione energetica, nota come Certificato di Prestazione Energetica (CPE). Questo sistema garantisce che gli edifici siano valutati in termini di prestazioni energetiche, promuovendo un uso efficiente dell’energia e il rispetto dell’ambiente.

Gli obiettivi principali di SACE includono la riduzione del consumo energetico negli edifici, l’aumento dell’uso di energie rinnovabili e, in generale, il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici in Emilia-Romagna. Il sistema coinvolge l’accreditamento di professionisti qualificati per la certificazione energetica, assicurando che la valutazione delle prestazioni energetiche degli edifici sia eseguita in modo accurato e affidabile.

Pomiager ha implementato il sistema SACE, dimostrando il suo impegno verso l’efficienza energetica e le pratiche edilizie sostenibili nella regione Emilia-Romagna. Questo coinvolgimento evidenzia il ruolo di Pomiager nella promozione della sostenibilità ambientale e il suo impegno nel migliorare le prestazioni energetiche degli edifici attraverso l’iniziativa SACE. Vengono emessi circa 150.000 certificati ogni anno, con circa 20.000 certificatori coinvolti nel processo. Inoltre, ci sono circa il 20% di ispezioni sui certificati e sui certificatori basate su tre livelli: conformità delle informazioni, conformità dei calcoli delle prestazioni energetiche e visite sul campo da parte degli ispettori per la verifica del processo di rilevamento dei dati e della conformità dei dati stessi.

CRITER

Pomiager ha implementato il sistema Criter. CRITER (Catasto Regionale Impianti Termici Emilia-Romagna) è un sistema informativo regionale in Emilia-Romagna, progettato per raccogliere e aggiornare i dati relativi agli impianti termici all’interno della regione. Il servizio è gestito dalla Regione Emilia-Romagna e comprende l’esercizio, il funzionamento, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione di acqua calda per usi sanitari.

Ecco gli aspetti chiave del servizio CRITER:

  • Conformità Normativa: CRITER garantisce che tutte le installazioni termiche siano conformi alle normative regionali riguardanti il funzionamento, la manutenzione e le ispezioni. Ciò include sia gli edifici residenziali che quelli commerciali.
  • Raccolta e Gestione dei Dati: Il sistema funziona da database completo per tutti gli impianti termici della regione, facilitando una gestione e un controllo efficienti.
  • Controllo di Qualità e Ispezione: CRITER fornisce un quadro per l’ispezione regolare dei sistemi termici, assicurando che rispettino specifici standard di efficienza e sicurezza.
  • Standard di Manutenzione e Operatività: Standardizzando i requisiti per la manutenzione e il funzionamento dei sistemi termici, CRITER contribuisce a migliorare l’efficienza energetica complessiva degli edifici in Emilia-Romagna, contribuendo alla sostenibilità ambientale.
  • Documentazione Tecnica: Gli ispettori qualificati che accedono al database CRITER possono visualizzare, prendere in carico le ispezioni da effettuare, e scaricare e stampare la documentazione tecnica necessaria per il processo di ispezione.

Questa iniziativa evidenzia l’impegno della regione verso l’efficienza energetica, la protezione dell’ambiente e la salute pubblica, regolando e migliorando le prestazioni delle installazioni termiche. Ci sono circa 4 milioni di documenti elaborati annualmente attraverso il sistema CRITER e 22.000 ispettori coinvolti nel sistema.

RETE ALTA TECNOLOGIA

Il sistema di accreditamento per la Rete Alta Tecnologia (RAT) in Emilia-Romagna è un’iniziativa regionale volta a promuovere l’innovazione e il trasferimento tecnologico tra il sistema di ricerca pubblico e il tessuto produttivo locale. La Rete Alta Tecnologia è composta da laboratori, centri di ricerca e università che collaborano per supportare le aziende nella ricerca e sviluppo di nuove tecnologie, prodotti e processi.

Obiettivi del Sistema di Accreditamento

  • Garantire Qualità e Competenza: L’accreditamento conferma che i centri e i laboratori della RAT soddisfano elevati standard in termini di competenze tecniche, qualità della ricerca e capacità di innovazione.
  • Incoraggiare la Collaborazione: Il sistema è progettato per incentivare la collaborazione tra aziende e centri di ricerca, facilitando l’accesso delle imprese a competenze tecnologiche avanzate e infrastrutture.
  • Supportare l’Innovazione: Attraverso l’accreditamento, la Regione Emilia-Romagna mira a supportare lo sviluppo di progetti innovativi, contribuendo così alla competitività del sistema produttivo locale.

Componenti del Sistema

  • Laboratori di Ricerca: Enti accreditati che offrono servizi di ricerca e sviluppo, supporto tecnologico, analisi e test avanzati per le imprese.
  • Centri di Innovazione: Istituti che forniscono servizi di trasferimento tecnologico, consulenza e formazione avanzata per promuovere l’adozione di tecnologie innovative nelle PMI.
  • Università e Istituti di Ricerca: Parti integrali della RAT, contribuiscono con la loro competenza e infrastrutture alla realizzazione di progetti di ricerca applicata e sviluppo tecnologico.

 

Processo di Accreditamento

Il processo di accreditamento è gestito da un organo specifico della Regione Emilia-Romagna e comporta una valutazione basata su criteri rigorosi, inclusi la qualità della ricerca, le risorse umane, le infrastrutture disponibili e la capacità di interazione con il tessuto industriale. Solo le entità che superano questa valutazione ricevono l’accreditamento, che è soggetto a revisione periodica per garantire il mantenimento degli standard di qualità.

La procedura di accreditamento per la Rete Alta Tecnologia è stata sviluppata da Pomiager, evidenziando il suo ruolo nel potenziare il collegamento tra ricerca e industria e promuovere l’innovazione come motore di crescita economica e sviluppo sostenibile nella regione.